L’atto di accusa di una familiare italiana che è andata sul posto: a 40 giorni dal terribile impatto del 737 Max che ha ucciso 157 persone, il sito è aperto: chiunque può entrare e appropriarsi degli effetti personali delle vittime. “Ci danno solo informazioni contraddittorie….



http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml