Un colpo di pistola alla testa, poi due anni di agonia. La famiglia non ha mai creduto al suicidio. Consulenza esclude anche manomissioni suo computer. Aveva denunciato festini in carcere e traffici di droga



http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml