I dirigenti dell’associazione: “Nessuna concessionaria ha accettato le affissioni a Roma per paura di un intervento sanzionatorio della sindaca Raggi, come è già avvenuto”.



http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml