Stefano Accorsi e Leonardo D’Agostini sono stati ospiti di Max Brigante a 105 Mi Casa per presentare il film Il Campione.

Stefano Accorsi ha vissuto per anni a Parigi e ha speso alcune parole sull’incendio che ha colpito Notre Dame ieri: “Avendo vissuto lì tanti anni e avendo due figli che abitano lì, il primo istinto è stato quello di sapere se andasse tutto bene. Poi, vedendo quelle immagini, penso che ieri abbiamo tutti condiviso un momento di profondo dolore e angoscia” e ha aggiunto: “Ne ho parlato con il più grande, di 12 anni, ed era scioccato, ha pensato che il fatto che bruci quel monumento è ciò che lo rende scioccante e indimenticabile.

Tornando a parlare de Il Campione, in uscita nelle sale il 18 aprile, il regista ha dichiarato: “Non è un film sul calcio, il calcio è uno sfondo presente, ma il film è la storia di un’amicizia. C’è un calciatore forte ma un po’ pazzo, tanto pazzo che il suo Presidente gli affianca un professore che lo deve aiutare a fare la maturità che non ha ancora preso.”

Stefano Accorsi ha poi parlato del protagonista, insieme a lui, del film, Andrea Carpenzano: “Lui è un ragazzo che è al terzo film, un talento naturale. Una cosa di questo film che è bene dire è che questi personaggi sono molto sorprendenti e autentici. C’è un contrasto tra mondi diversi, ma anche molta profondità di pensiero. Andrea, come attore, porta questa essenza del suo personaggio: intelligente, un po’ incostante forse, ma sensibile.”

Guarda il video per ascoltare l’intervista di Max Brigante a Stefano Accorsi e Leonardo D’Agostini!





Source link