Tra questi ci sono anche Palozzi, Civita, Bordoni e il soprintendente Prosperetti. L’ipotesi di reato è di associazione a delinquere, corruzione e finanziamento illecito



http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml