Una pagina Facebook raccoglie la rabbia di molti cittadini. Il Comune si difende: “Nessun rimando alla strage. Solo lessico architettonico moderno”



http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml