Rosario Pellecchia è stato ospite di Max Brigante a 105 Mi Casa per presentare il suo nuovo libro, Solo per vederti felice, uscito il 28 maggio.

Ross ha raccontato come è nata la decisione di scrivere e pubblicare un libro: “La voglia di scrivere ce l’ho da sempre, credo sia legata a quello che facciamo. Ho un pc pieno di inizi di romanzi che per fortuna non leggerete mai. Il tentativo di romanzo spesso è questo. Tra i sogni della mia vita c’era quella di pubblicare un libro, ma l’idea non c’era mai. Poi ho capito che avevo bisogno di raccontare un’idea, che poteva interessare molte altre persone.

Cosa racconta Solo per vederti felice? “C’è un meccanismo che non va spoilerato. Posso raccontarti la struttura e l’ambiente: è la storia di un uomo un po’ superficiale, si chiama come me, fa il mio lavoro, a Radio 103, che fatalità esiste. Quest’uomo fa il lavoro dei suoi sogni, ha appena iniziato una relazione, va alle feste. Un giorno, dopo che si era già organizzato il suo agosto, lo chiama sua sorella, che lo avvisa che dovrà prendersi cura di sua madre, che soffre di demenza senile.

Ross ha spiegato di aver pensato bene a cosa scrivere nel libro: “C’è stato un percorso doloroso e a volte mi sono chiesto se fosse il caso pubblicare tutto questo. Poi l’ho riletto e ho pensato che ci fosse molto amore e tenerezza, però c’è anche altro, c’è un uomo che capisce di essere scappato, ma che ha delle cose che non si è dimenticato. E ho pensato che andasse condiviso.

Guarda il video per ascoltare cosa ha raccontato Ross ai microfoni di 105 Mi Casa.





Source link