Rkomi è stato ospite di 105 Trap per tutta la settimana!

Da poco è uscito il suo nuovo album, Dove gli occhi non arrivano. Rkomi, comunque, sente di non aver trovato ancora il suo stile, cercando di provarne diversi: “Sto bene, sono soddisfatto del progetto perché ho rischiato. Devo ancora trovare il mio ruolo, credo di non averlo ancora trovato” e poi ha aggiunto: “Mi lascio influenzare tanto da quello che conosco, dagli ascolti nuovi, che magari per me sono nuovi, ma vecchi per altri. Sono attratto dal rappato, dal parlato. Ovvio che io sono io e per l’ascoltatore viene fuori, ma c’è tanto da sperimentare e voglio che sia così.

Il rapper, dunque, si lascia influenzare molto da quello che ascolta. Ma quali sono gli artisti che preferisce ultimamente? “Ascolto tante cose. Di nome li conoscevo, ma non avevo mai ascoltato, ad esempio, i Beatles con il cuore e ora che l’ho fatto, ho scoperto tante cose, passando per anche i Rolling Stones e John Mayer.

Rkomi non crede che la sua ricerca musicale sia finita, anzi, pensa di essere solo all’inizio: “Ossigeno ha fatto un po’ da ponte. Dovevo preparare me stesso e anche l’ascoltatore. Non mi sentirò mai preparato, penso che l’artista debba vivere così. Però mi sento decisamente arricchito dalle mie esperienze, da quelle che un produttore ti può dare e dalla ricerca.”

Guarda l’intera video intervista per ascoltare le parole di Rkomi ai microfoni di 105 Trap!





Source link