L’esponente leghista non poteva candidarsi in quanto dipendente del Comune calabrese, lo ha stabilito il ministero dell’Interno. Ora tocca al Consiglio comunale pronunciarsi, ma intanto potrebbe arrivare anche la decisione del tribunale sui ricorsi



http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml