Sulle strade dell’isola proseguono le proteste contro le aziende di trasformazione, che pagano il prodotto 55 centesimi al litro. Annunciati nuovi blocchi e azioni dimostrative nonostante le conseguenze giudiziarie: “Lasciamo a casa gli scrupoli e continuiamo a perseguire un…



http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml