Estorsione, riciclaggio e recupero crediti: queste le accuse contro l’organizzazione. I provvedimenti cautelari in diverse località lombarde e calabresi. Il procuratore nazionale: “Una cellula agiva stabilmente tra Bergamo e Brescia”



http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml