I Modà sono stati ospiti di Max Brigante a 105 Mi Casa!

Cosa hanno fatto durante la pausa? Ecco cosa ha raccontato Kekko, il cantante della band: “Stavamo vivendo. Dopo 8 anni che andavamo a 200 all’ora ci stava. Ero arrivato a un punto dove mi sentivo vuoto e ripetitivo in quello che facevo. Per scrivere canzoni bisogna vivere, avevo bisogno di vivere normalmente” e poi ha aggiunto: “Io sono riuscito a farlo, loro sono un po’ più rock and roll di me, escono, viaggiano, io sono più un impiegato della musica, non sono una star.”

I Modà sono felici della ricezione che ha avuto il loro ritorno tra il pubblico: “Probabilmente stando lontani da tanto, quasi 3 anni, alla nostra prima apparizione sono venuti i fan club e hanno riempito gran parte dell’Arena. Nulla togliendo agli altri straordinari artisti, quando siamo saliti sul palco si sentiva che c’era la nostra fanbase ed eravamo contenti perché erano venuti anche lì. Avevamo l’ansia, ogni volta che prepari un progetto speri che piaccia. Questi sono anni dove la musica ha avuto un cambiamento importante, non sapevo se la gente avrebbe ancora ascoltato la nostra musica, invece ci siamo accorti che la musica come la nostra, nazionalpopolare, vende lo stesso.”

Il loro nuovo album uscirà a settembre. Come si è approcciato Kekko alla scrittura delle nuove canzoni? “Il disco è finito, uscirà in autunno per questione di periodo giusto. Abbiamo tante idee in testa e per non correre uscirà non subito. Quel sorriso in volto è una canzone che ha un qualcosa di diverso nel linguaggio, racconto una storia molto romantica, in terza persona, in modo differente. Forse per questo riesce a coinvolgere di più le persone.”

Guarda il video per ascoltare cosa hanno raccontato i Modà a 105 Mi Casa.





Source link