Giuseppe Calabrò e Giovanni Baglivo erano deceduti per mesiotelioma nel 2002 e 2005, perché esposti all’asbesto senza protezioni. Il procedimento ai loro superiori, accusati di non aver preso le precauzioni di legge, è da rifare. L’Aiea: “Sentenza storica per tutti i lavoratori”



http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml