Nella direttiva il ministro sottolineava come il salvataggio in mare da parte della ong “può determinare rischi di ingresso sul territorio nazionale di soggetti coinvolti in attività terroristiche o comunque pericolosi per l’ordine e la sicurezza pubblica”



http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml