Il vincitore della 69esima edizione del Festival di Sanremo, Mahmood, è stato ospite di Max Brigante a 105 Mi Casa!

La vittoria delle kermesse sonora ha portato tante novità nella vita del cantante, che ha raccontato: “Tutto è successo in due mesi, dai giovani, ai big alla vittoria. Ad oggi, sono molto contento perché il lavoro è aumentato tanto, sono sempre in giro, ma alla fine è quello che ho sempre voluto fare. Sono molto carico.

Mahmood non pensava di riuscire a vincere Sanremo, infatti ha spiegato: “Portando un brano come Soldi a Sanremo ero consapevole che non fosse un brano da Festival. Non mi aspettavo niente da Sanremo, quindi forse è arrivato proprio questo: essere la pecora nera, nonostante non fossi l’unico, dato che questa edizione è stata molto moderna.”

La pressione derivata da Sanremo non sembra spaventare il cantante milanese, che è già tornato in studio proprio in questi giorni: “Sono riuscito ad andare in studio solamente questa settimana. Nei giorni prima ho provato a scrivere qualcosa, ma non riuscivo perché mi facevo prendere dalla pressione, ma ho capito che dovevo solo continuare a fare quello che facevo prima, fare il pezzo che piace a me e magari poi aggiustare il tiro.

Com’è nata la collaborazione con Fabri Fibra? “La prima collaborazione è stata proprio con Fabri Fibra. Ho conosciuto la sua manager la mia prima volta a Sanremo, nel 2016. Un giorno sono andato da lei in studio e c’era anche Fibra e mi hanno chiesto di fare qualcosa con lui. Io avevo dei beat e per non sbagliare ho scritto una canzone intera e gli è piaciuta.”

Per sentire il Mi Casa mash up di Mahmood e il resto dell’intervista, guarda il video!





Source link