Loredana Bertè è stata ospite di Max Brigante a 105 Mi Casa dopo aver partecipato al Festival di Sanremo.

La cantante ha parlato subito dell’esperienza alla kermesse canora, raccontando come si preparava prima delle esibizioni: “Grazie a Francesca, la mia manager, avevo una suite meravigliosa, dove c’era una cabina armadio insonorizzata. Un’ora prima, lei metteva la base e io cantavo come se fossi sul palco dell’Ariston. Dopo l’armadio, riprovavo in macchina altre tre volte. Quindi arrivavo all’Ariston e avevo già provato la canzone dieci volte.

Commentando il quarto posto, criticatissimo dal pubblico dell’Ariston, che avrebbe voluto la Bertè sul podio: “Vedere quel pubblico solitamente cartonato che si alza all’Ariston mi ha spiazzata, ero disorientata e felice” e ha poi aggiunto: “Quel pubblico a Sanremo è il sogno di ogni artista.

La cantante ha spiegato di essere, però, rimasta delusa dal suo posizionamento in classifica: “Nessuno ha pensato di prendermi per mano e farmi salire sul palco. Bisio si è inventato un premio, c’era un 45 giri, sarà stato lasciato lì da Albano, non si improvvisa un premio in questo modo. Io volevo vincere per Mimì e per me.”

Una delle più grandi soddisfazioni della Bertè, però, pare essere la nuova ondata di fan, anche giovanissimi, che hanno cominciato ad ascoltare le sue canzoni: “I giovani verranno ai miei concerti. Dopo l’estate, quando ho cominciato il tour, venivano bambini di 7 anni. Vedo questi ragazzi accompagnati dalle mamme e dalle nonne, che erano già mie fan e hanno svezzato figli e nipoti con le mie canzoni.

Per ascoltare le parole di Loredana Bertè, guarda l’intera video intervista!





Source link