Una lettera indirizzata al comandante dei carabinieri forestalidel Parco del Circeo, che sembra contenere un elenco di minacce rivolte a tutti i militari dell’Arma che vigilano sul polmone verde del litorale pontino, è stata trovata su un muretto vicino ad alcune taniche di benzina. 

“Si tratta di un atto intimidatorio gravissimo che, non solo va condannato con forza ma sul quale è necessario fare al più presto piena luce”. Lo ha dichiarato la presidente del WWF Italia Donatella Bianchi che aggiunge: “I parchi nazionali e le aree protette, in molti casi, rappresentano l’ultimo presidio di legalità in difesa del nostro capitale naturale: proprio per questo chi li preserva spesso si trova nel mirino della criminalità”.

“Ai Carabinieri forestali del parco del Circeo e tutti coloro che quotidianamente lavorano per la legalità, per contrastare i crimini contro l’ambiente e per difendere il capitale naturale del nostro Paese va tutto il sostegno del WWF”, conclude la presidente.