Una sentenza di primo grado del foro di Milano equipara il pincher, adottato da una famiglia dopo essere stato ritrovato affamato e senza microchip su una strada trafficata, ad un oggetto e dispone che l’animale sia restituito a un uomo che si dichiara il suo padrone originario



http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml