Nell’udienza generale dopo le ferie Francesco ha salutato i bambini profughi presenti. Alle parrocchie: “Non dimentichiamo! La mano sia tesa sempre”. “Le vacanze siano riposo, ma anche opportunità per ravvivare i legami d’amore con Dio e con gli uomini”



http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml