Lo strano caso di Simone Di Stefano, 43 anni, capolista di Cpi alle elezioni europee del 26 maggio. La sua fedina penale è immacolata malgrado 16 pagine di “carichi pendenti”, con reati che vanno dal furto aggravato alla diffamazione a violenze e minacce a pubblico ufficiale. Ma…



http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml