Gué Pequeno è stato ospite di Max Brigante a 105 Mi Casa, dove ha potuto raccontare la sua preparazione per il concerto al Forum di Assago, che si terrà il 16 marzo.

Parlando proprio del concerto, il rapper ha raccontato: “Verrà a trovarmi un bel po’ di gente, ci sarà un vasto assortimento di artisti, anche qualche momento indie e pop.” Poi ha aggiunto: “Questo è uno show in cui voglio fare rap, sono due ore di rap. Sto cercando di prepararmi con delle flessioni per il fiato. Voglio dimostrare da dove vengo. Gli ospiti servono per arricchire lo show, ci sarà una band e un’artista visual fortissimo.

Questa è la prima volta che un artista del mio genere riempie il Forum” ha detto Gué Pequeno, spiegando: “Io faccio hip hop, ci sono dei miei colleghi, tutti nel mondo dell’urban, che fanno generi diversi, che sono rispettabilissimi. Sicuramente arriveranno altri cantanti che fanno hip hop, nel senso di stile musicale.

C’è un nuovo disco in uscita? Il rapper ha risposto: “Per me questo è un anno di cambiamento, è iniziato alla grande e voglio che continui così, ma non ho piani. Però compongo sempre.

Per quanto riguarda la vittoria di Mahmood a Sanremo: “Non me l’aspettavo. Lui ha un talento innegabile, avevamo già lavorato insieme a dei pezzi. La sua vittoria è un significato importante: culturalmente vuol dire sovvertire alcune regole e alcuni gusti, ogni tanto ci vuole.

Per ascoltare le parole di Gué Pequeno, guarda tutta la video intervista!





Source link