Ghali è stato ospite, per tutta la settimana, di 105 Trap!

Il cantante, ai microfoni di Moko, Charlie Charles e Shablo, parlando del suo nuovo singolo, I love you, lettera per un carcerato immaginario, il cui video è ambientato in un carcere, ha dichiarato: “Questo è quello che nasce nella testa di tutti gli artisti, quando il raggio di azione è quello, abbiamo delle responsabilità.”

In studio con Ghali, è presente anche la madre, molto presente nella vita del rapper: “Magari il termine mamma prima era un po’ da sfigati, nonostante ci fossero dei rapper come Tupac che ha sempre dichiarato l’amore per la mamma. Poi però c’è anche chi, come Eminem, la odiava. Però è sempre una figura presente” e poi, spiegando cosa crede di avere imparato da sua madre, ha aggiunto: “Tante cose: dal negoziare per abbassare i prezzi ai mercatini, fino alla pazienza.

Ghali ha collaborato con Soprano in Plan B e spera di lavorare con altri artisti stranieri nel suo nuovo album, che uscirà quest’anno: “Nel mio percorso non sono conosciuto come uno che fa tante collaborazioni, ma quando ho dei rapporti che mi piacciono li faccio. Per il nuovo disco, ho dei personaggi internazionali con cui mi piacerebbe collaborare, ma non so se si farà” “Non ho ancora ben chiari i colori dell’album, ho delle idee, delle bozze, sto scrivendo e raccogliendo strumentali.

Per ascoltare cosa ha raccontato Ghali durante la sua settimana a 105 Trap, guarda l’intera video intervista!





Source link