A scatenare la furia di alcune famiglie sono stati i nuovi dati rilevati dall’Arpa Puglia: nella parte più prossima all’edificio scolastico sono stati trovati diossine e pcb oltre quattro volte il limite consentito



http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml