Educazione: un protocollo d’intesa fra WWF e Ufficio Scolastico del Lazio


Notizie pubblicate su 07 February 2019


Gaetano Benedetto e Gildo De Angelis firmano il protocollo d’intesa per l’educazione fra il WWF Italia e l’Ufficio Scolastico regionale del Lazio


© Lucio Biancatelli

WWF Italia e Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio (USR Lazio) hanno siglato oggi un protocollo d’intesa per l’educazione e la formazione alla sostenibilità nelle scuole della regione.

Al primo punto della collaborazione (che prevede tra gli altri la formazione dei docenti, la promozione di progetti innovativi, ecc.) vi è la promozione di attività volte alla diffusione della conoscenza della biodiversità urbana da parte delle scuole del Lazio. I servizi forniti dalla natura nelle città sono cruciali per il benessere di coloro che vi vivono, per la sostenibilità stessa delle comunità urbane e per il futuro dell’intero Pianeta. Il verde scolastico è una parte importante del sistema del verde urbano: per fare solo un esempio, sommando le superfici dei giardini scolastici delle scuole di Roma si arriva a un totale di 80,8 ettari: l’equivalente di Villa Borghese. 

 

“L’importanza delle scuole e delle loro aree verdi nel contesto urbano è molto importante perché possono diventare i luoghi in cui gli studenti, di ogni età, possono valorizzare il contatto con la Natura oltre che imparare a curare un bene naturale comune. Un’esperienza concreta nei luoghi di vita quotidiana e di apprendimento è un passaggio importantissimo per creare un nuovo atteggiamento nei confronti della natura e delle specie viventi: le nuove generazioni sono fondamentali per affrontare le grandi emergenze ambientali del pianeta, a cominciare dai cambiamenti climatici, contro cui migliaia di studenti si sono mobilitati in tante città”. Lo ha detto il Direttore Generale di  WWF Italia Gaetano Benedetto durante la firma del protocollo.

WWF Italia e Ufficio Scolastico Regionale propongono alle oltre 4.000 scuole di ogni ordine e grado del Lazio, di individuare un’azione per aumentare la biodiversità urbana e favorire la presenza di natura in città. Partecipando con i loro progetti al contest Urban Nature “L’impegno delle Scuole per la Natura delle nostre Città”, che vedrà anche la collaborazione del Comando Unità Forestali, Ambientali e Agroalimentari dei Carabinieri, gli istituti scolastici potranno essere aiutati a realizzare il loro sogno e a vederlo valorizzato.

“Bisogna promuovere il coinvolgimento del mondo della scuola sulle tematiche ambientali, al fine di stimolare la sensibilità degli studenti e renderli protagonisti di esperienze significative attraverso il contatto diretto con la natura, necessario soprattutto per i più giovani. Gli istituti di ogni ordine e grado della regione Lazio sono già esempio di eccellenza per le buone pratiche nel campo dell’educazione per l’ambiente e per la sostenibilità. Sono infatti molti gli esempi che dimostrano la capacità di progettare, di fare rete con le istituzioni, con il mondo della ricerca, con le associazioni del privato sociale per prendersi cura in modo concreto del bene comune e della propria collettività”, afferma il Direttore Generale dell’USR Lazio Gildo De Angelis alla firma del Protocollo triennale siglato nella sede Nazionale del WWF Italia a Roma.

La formazione dei docenti è parte integrante dell’iniziativa e prevede, a partire da mercoledì 13 febbraio nella sede WWF di Roma, il primo seminario di formazione per insegnanti al quale seguiranno gli altri incontri in tutta Italia.