La difesa dell’ad del noto pastificio: “Erano solo appellativi scherzosi”. La Cassazione respinge il ricorso e conferma i due gradi di giudizio



http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml