L’addio di un altro dei consiglieri togati coinvolti con una lettera al vicepresidente Ermini: “Lascio per senso di responsabilità, non mi è stato permesso di difendermi”



http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml