Davanti al gip gli esiti della perizia che ha trovato nelle provette Dna non compatibili con quelli dell’ex marciatore. Ora il magistrato dovrà decidere sulla richiesta dei legali dell’atleta di una rogatoria estera



http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml