“Sono felice, mi sento finalmente libero”, dice il falegname. Accolta la richiesta di asilo politico dell’eritreo rimasto in carcere per oltre tre anni per un errore di persona



http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml