Le reazioni di figli e fratelli dei quattro uomini per la cui morte il terrorista è stato condannato. La rabbia di Maurizio Campagna: “Dice che all’epoca combatteva una guerra. Se sparare alle spalle a un ragazzo di 24 anni era una guerra..”.



http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml