L’inchiesa della procura di Trani: la banda riproduceva le chiavi grazie a fotografie scattate da telefonini di ultima generazione e colpiva in tutto il Sud. I ladri seguivano per settimane le loro vittime



http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml