Il cognato di Mohamed, una delle vittime della tragedia nella fabbrica dei fuochi d’artificio: “Per i lavori difficili chiamavano sempre lui, e non si tirava mai indietro. Vogliamo giustizia”



http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml