E’ il primo caso in Puglia e il terzo in Italia di ‘fecondazione post mortem’: riconosciuto il diritto alla maternità della donna che aveva avviato il percorso prima della malattia che ha ucciso il marito



http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml