Contestano il nuovo piano industriale della multinazionale, che ha chiesto ulteriori 4.700 esuberi entro il 2023. Partiti da Taranto con una ventina di bus, oltre milla lavoratori dell’ex Ilva e dell’indotto hanno raggiunto Roma



http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml