Ambra Angiolini e Giorgio Pasotti sono stati ospiti di Tony e Ross a 105 Friends per parlare della nuova serie tv in partenza questa sera, Il silenzio dell’acqua, di cui i due attori sono protagonisti.

Il silenzio dell’acqua racconta la storia della scomparsa di un’adolescente e delle seguenti indagini: “Questa serie è un giallo, un thriller. La storia avviene in un piccolo paese vicino Trieste. Io sono il vicequestore e lì conosco tutti. Avviene la sparizione di una ragazza di 16 anni e inizio a investigare. In seguito, da Trieste, arriva un altro vicequestore, che è Ambra. Avendo due caratteri molto diversi, la collaborazione è molto forzata, ma devono restare uniti.

Ambra Angiolini, parlando del mondo delle serie tv e del suo sviluppo, ha dichiarato: “Da quando è esplosa la serialità, conviene anche ai produttori buttarsi nelle serie tv, anche per motivi di tempo. Ormai, ad oggi, ci si mette meno a girare un film e poi restano meno al cinema” e Giorgio Pasotti ha aggiunto: “L’alto livello delle fiction straniere ha costretto anche noi italiani ad alzarlo: anche dal punto di vista tecnico, la fotografia, i movimenti di macchina e la qualità narrativa.

Perché questo titolo per la nuova fiction di Canale 5? “Perché è un posto di mare che apparentemente è meraviglioso, ma c’è un metafora: il torbido dell’acqua.

Per sentire le parole di Ambra Angiolini e Giorgio Pasotti, guarda l’intera video intervista dei protagonisti de Il silenzio dell’acqua.





Source link